Benefici dello YOGA sul SESSO

05/06/2018Benefici dello YOGA sul SESSO

Pochi lo sanno, ma Yoga ed Eros hanno un fortissimo legame. La pratica yoga deriva dal Tantra, un complesso di esercizi, massaggi e meditazione nato originariamente in India allo scopo di raggiungere una maggiore consapevolezza attraverso la sensualità.

Principio base della filosofia tantrica è “rilassarsi durante l’eccitazione”, apparentemente una contraddizione, ma di fatto non lo è: imparare ad alternare momenti di rilassamento a momenti di eccitazione è invece il segreto per potenziare l’eros. La parola Tantra significa “tela finissima” e vuole rappresentare la “trama” che unisce tutti i fili dell’ordito. Allo stesso modo, il Tantra unisce il respiro e la miriade di sensazioni positive e negative che percepiamo nell’eros. Il senso di benessere che deriva da questa esperienza viene condiviso con chi ci sta accanto, permettendoci di sperimentare la fusione con ciò che ci circonda.

In un mondo in cui il tempo dedicato alle relazioni e al contatto fisico sembra sempre più ridotto – concentrati come spesso si è su cose futili – lo yoga aiuta a ristabilire l’equilibrio mente-corpo, (ri)creando una connessione con se stessi e chi ci sta intorno», spiega Matilde Fabbri, insegnante di yoga. «In più, aiuta a sviluppare una maggiore consapevolezza del proprio fisico, a ritrovare la coordinazione, a concentrarsi su precise parti, imparando a riconoscerne dolori e sensazioni fisiche. Tutto questo si traduce in una maggiore sensibilità emozionale e in un’aumentata percezione del corpo, incluso ciò che procura piacere a sé e all’altra persona», aggiunge. Non per nulla, esiste una pratica yoga, nata a San Francisco agli inizi del 2000, che permette di approfondire proprio la dimensione dello yoga per coppie, unendo giocosità, tecniche acrobatiche e massaggio thai. «Si chiama acroyoga e praticato insieme al partner può essere un ottimo modo per aumentare l’intesa e la fiducia reciproca, rinsaldando il legame fuori e sotto le lenzuola», precisa Fabbri.

Ecco, in linea generale, quali benefici la pratica dello yoga può apportare alla vita sessuale.

ALLENA I MUSCOLI PELVICIPraticare yoga in modo regolare aiuta a migliorare diversi aspetti della funzione sessuale femminile: il desiderio, l’eccitazione, l’orgasmo e la soddisfazione generale. Lo sostiene uno studio pubblicato su The Journal of Sexual Medicine e condotto su 40 donne di età compresa fra i 22 e i 55 anni, che per 12 mesi hanno praticato un’ora di yoga al giorno. A livello fisiologico, praticare tale disciplina permette infatti di allenare la regione pelvica, specialmente con le posizioni di apertura dell’anca come il Piccione o il Guerriero, che stimolano una maggiore conoscenza dell’area e aumentano la circolazione, potenziando l’orgasmo.

AUMENTA LA FLESSIBILITA’ Più si diventa flessibili, più si potrà sperimentare sotto le lenzuola! Lo yoga aiuta a creare maggiore elasticità nei muscoli, e questo consentirà di provare diversi tipi di posture e posizioni durante il sesso. Un aspetto molto importante, perché stimolare diverse aree del corpo può aiutare a massimizzare il piacere.

FAVORISCE LA CONOSCENZA E L’ACCETTAZIONE DEL CORPO Aumentando la flessibilità fisica, lo yoga migliora anche quella mentale. Questo perché tale disciplina si fonda su principi fondamentali, tra cui l’accettazione e il non-attaccamento. Lo yoga aiuta liberarsi dall’idea che il corpo debba apparire necessariamente in un certo modo per essere attraenti. In altre parole, più si attinge al principio di auto-accettazione dello yoga, più ci si sentirà a proprio agio nella propria pelle. E, si sa: la sicurezza in se stessi è una qualità davvero molto sexy!

AIUTA A CONCENTRARSI SULLE SENSAZIONI Succede: nel bel mezzo di un amplesso, la mente si distrae e ci si ritrova a pensare a qualcosa che ci turba o genera ansia. A volte, ci sono pensieri della mente che interferiscono con il sesso, portandoci “lontano” dal momento intimo che stiamo vivendo. Il contributo dello yoga, in questo senso, consiste nell’allontanare l’attività cerebrale, favorendo quella tattile, fondamentale per concentrarsi sul piacere e sulla connessione con il partner.

Da: QUI